Skip to Content

Il collocamento mirato

La disciplina sul diritto al lavoro dei disabili prevede che i datori di lavoro privati e pubblici con più di 15 dipendenti al netto delle esclusioni, siano tenuti ad avere alle proprie dipendenze lavoratori appartenenti alle categorie protette iscritti negli appositi elenchi (di cui all'articolo 8 della L. 68/99) gestiti dai Centri per l'impiego.

La misura di lavoratori appartenenti alle categorie dei disabili e degli orfani ed equiparati che ogni datore di lavoro deve avere in forza, detta "quota di riserva", è definita in relazione alle dimensione dell'azienda o dell'ente, così come espresso qui:

Dipendenti: Da 15 a 35
Fascia: C
Disabili: N° 1
Orfani Profughi:
Modalità di assunzione: Assunzione nominativa

Dipendenti: Da 36 a 50
Fascia: B
Disabili: N° 2
Orfani Profughi:
Modalità di assunzione: 50% Ass. nominativa - 50% Ass. numerica

Dipendenti: Da 51 in poi
Fascia: A
Disabili: 7%
Orfani Profughi: 1%
Modalità di assunzione: 60% Ass. nominativa - 40% Ass. numerica
 

Nel ricordare che l'obbligo di inserire il disabile scatta decorsi 60 giorni dall'insorgenza dell'obbligo, gli operatori dei Centri per l'impiego gestiscono anche i seguenti altri istituti di ottemperanza, consentendo così alle aziende che lo richiedono di essere ritenute adempienti anche per mezzo di altri strumenti (da richiedere anche in modo combinato):


 
 
 
 



CPI ALBENGA
Regione Bagnoli, 39
Tel. 0182544358
ci_albenga@provincia.savona.it

PROVINCIA DI SAVONA
Via Sormano, 12 - 17100 Savona
Centralino 019 83131
info@provincia.savona.it
protocollo@pec.provincia.savona.it
C.F. e P.IVA 00311260095

CPI SAVONA
Via al Molinero
Tel. 0198313700
ci_savona@provincia.savona.it

CPI CARCARE
Via Nazionale Piemonte, 48
Tel. 019510806
ci_carcare@provincia.savona.it